Crea la TUA
STRATEGIA DI
CRESCITA

Seguici!

5 Lezioni di usabilità attraverso lo studio di eye-tracking

Se il tuo sito web non è usabile non avrai nessuna chance…

Lo studio di eye-tracking è molto importante per capire come si muovono gli utenti all’interno del tuo sito, molti esperti di usabilità passano infatti ore ad analizzare i dati per consigliare ai grandi marchi come incrementare le vendite online e non ad esempio attraverso la modifica grafica del loro portale.

Le persone sono prevedibili

Nel 2006, il ricercatore  Jakob Nielsen  scoprì che il navigatore naviga in modo molto prevedibile seguendo un percorso ben preciso.

I visitatori assimilano il  contenuto di una pagina in una manciata di secondi seguendo quella che viene chiamata “la logica ad effe”, prendendo spunto dalla similitudine tra questa lettera ed il percorso a video di navigazione del visitatore.

Prima di tutto viene fatta una scansione della pagina da sinistra a destra, poi l’occhio torna sul lato sinistro per eseguire una scansione verso il basso: solo successivamente l’occhio effettuerà un movimento orizzontale per poi tornare sul lato sinistro della pagina e continuare lo scorrimento verso il basso.

Nielsen ha scoperto questa tendenza su tre tipologie di pagine web:

  • sezioni
  • elenchi di prodotti e-commerce
  • risultati di ricerca dei motori di pagine.

Il “modello a F” funziona per quasi  tutte le tipologia di pagina.

f-shape

 

Sapendo che i tuoi visitatori seguiranno la scansione della pagina seguendo il  “modello a F” (anche se per pochi secondi) diventerà indispensabile inserire correttamente il contenuto più importante della pagina.  Ti consiglio di effettuare più variazioni alla tua pagina, perchè sia la tipologia del sito, sia l’età ed il sesso del navigatore potranno farti ottenere risultati diversi.

Si noti come questa pagina di destinazione si avvalga del “modello a F”.

37-signals

 

Il modello a F può essere cambiato

Sav Shrestha ha effettuato un confronto sull’andamento dei visitatori su due siti con finalità diverse: uno con obiettivi concreti e l’altro per una normale navigazione

Secondo Christi O’Connell in un articolo per Usability.gov :

“In the browsing condition, participants scanned each row of pictures from right to left down each row until they reached the bottom of the page.  In the…search condition, their eye movements were less systematic. They seemed to jump all over the page.”

La ricerca suggerisce che quando le persone hanno in mente un obiettivo preferiscano sacrificare la visione sistematica e casuale a favore della velocità di consultazione.

Una spiegazione potrebbe essere che le persone abbiano un bisogno naturale di  trovare le informazioni più velocemente quando sanno esattamente ciò che vogliono.

Importante : fai  una lista di obiettivi concreti di ciò  che i  visitatori del sito sono portati a cercare, questo ti aiuterà a  realizzare o modificare correttamente il tuo sito.

 

Rilevanza visiva

Lo scorso ottobre SEOmoz ha pubblicato uno studio sulla serp di Google che consiglio vivamente di leggere.

“Although individual results are a bit hard to separate, it does appear that subjects’ eye movements focus on the first video thumbnail, possible even at the expensive of the #1 organic result (as well as the video thumbnail right below it),” scritto da Dr. Pete.

 

Modello F

(Sorgente di SEOmoz)

Importante: Gli utenti danno più importanza al primo elemento che incontrano (immagine, bottone etc), quell’oggetto quindi dovrà essere strategico.

Gli utenti ignorano gli annunci pubblicitari

In uno studio del 2007 Jakob Nielsen usa il termine “banner blindness” per descrivere come l’utente si sia oramai abituato ad ignorare la pubblicità (banner pubblicitari).

“We … confirmed for the umpteenth time that banner blindness is real. Users almost never look at anything that looks like an advertisement, whether or not it’s actually an ad,”
Gli utenti spesso evitano di guardare le pubblicità e tutto ciò che gli assomiglia, anche se in realtà è un annuncio.

Secondo lo studio i navigatori sono più propensi a visualizzare il testo, i volti o le immagini inerenti l’argomento di ricerca.

Importante: Le pubblicità online sono molto potenti, ma è bene analizzare a fondo le statistiche per misurare il ROI.

Non seguire gli standard potrebbe costarti molto caro

Nelle pagine ci sono degli standard che conviene sempre rispettare, per esempio il blu per i collegamenti è fortemente consigliato.

“Follow conventions because when people visit a new website, the first place they look for things are in the places where they found them on most other websites; they tap into their experience to make sense of this new content,” riporta Dmitry Fedeyev in a Smashing Magazine article.

Segui le convenzioni perchè quando gli utenti visitano un nuovo sito cercano le informazioni in posti ben precisi, sfruttare la loro esperienza sul web facilita decisamente la permanenza sul sito.

“La scelta di un link di colore diverso non è affatto un problema, ma può influire sulla velocità con la quale gli utenti trovano il contenuto” ha scritto Fedeyev.

Importante: Rimanere fedeli alle convenzioni è il modo migliore per garantire usabilità al tuo sito.

Ci sono degli ottimi strumenti e poco costosi per fare eye-tracking  come per esempio  grazy egg oppure seevolution

Fai tutte le tue prove e facci sapere i tuoi risultati.

 

(Articolo originale  blog.crazyegg.com)

No related content found.

Mirko Pianetti

I miei 3 comandamenti sono: Innovazione, marketing e comunicazione.. SEO Specialist, strategic web marketing, usability, optimization, positioning e tuning portal web ma soprattutto Informatico